Sarah Scazzi. “Sabrina resti in carcere, potrebbe uccidere ancora, scappare o inquinare le prove”: le motivazioni del Riesame

Pubblicato il 22 Novembre 2010 18:34 | Ultimo aggiornamento: 22 Novembre 2010 20:12

Sabrina Misseri per il tribunale del Riesame di Taranto deve restare in carcere per l’omicidio della cugina Sarah Scazzi. Ci sono tutti i rischi per cui è meglio che non esca dalla cella, secondo quanto si legge nelle 54 pagine dell’ordinanza: il ”concreto pericolo di fuga”, il rischio di inquinamento delle prove e quello che la giovane ”commetta delitti della stessa specie per cui si procede”.