Sarah Scazzi: Sabrina “impassibile” davanti alle accuse del padre, sembrava se l’aspettasse

Pubblicato il 20 Ottobre 2010 13:41 | Ultimo aggiornamento: 20 Ottobre 2010 13:50
sabrina misseri

Sabrina Misseri

“Impassibile”: così fonti investigative descrivono la reazione di Sabrina Misseri quando venerdì scorso nella caserma di Manduria (Taranto) le è stato detto che il padre, Michele, l’accusava di averlo aiutato nell’uccidere Sarah Scazzi.

Secondo le stesse fonti, la reazione della 22enne cugina di Sarah sarebbe stata simile a quella di una persona che forse si aspettava la chiamata in correità da parte del genitore.

Anche oggi gli investigatori hanno fatto intendere che il cerchio attorno alla vicenda è tutt’altro che chiuso e che si cerca ancora una parte di verità, soprattutto in relazione ai ruoli ricoperti dalle persone coinvolte direttamente nella vicenda.