Sarah Scazzi, Sabrina Misseri pronta a collaborare? “Sono innocente”

Pubblicato il 7 Maggio 2011 15:35 | Ultimo aggiornamento: 7 Maggio 2011 15:35

AVETRANA (TARANTO) – Sabrina Misseri sarebbe pronta a collaborare con gli inquirenti che stanno indagando sul delitto di Sarah Scazzi, ma ribadisce: “Non ho ucciso mia cugina”. Lo avrebbero riferito i suoi legali, Franco Coppi e Nicola Marseglia, secondo quanto ha scritto Mimmo Mazza sulla Gazzetta del Mezzogiorno.

Gli avvocati di Sabrina sono andati alla Procura di Taranto il 6 maggio per fare il punto della situazione. Il 17 maggio, ha ricordato Mazza, la Corte di Cassazione esaminerà il ricorso presentato dai legali della Misseri contro la decisione con la quale il Tribunale del riesame il 24 novembre scorso ha confermato l’ordinanza di custodia cautelare emessa dal giudice Martino Rosati.

Fino ad allora, è difficile prevedere delle novità sul giallo di Avetrana.

Dopo aver parlato con gli inquirenti, Coppi e Marseglia sarebbero andati a trovare Sabrina in carcere. Anche qui, secondo Mazza, la ragazza avrebbe continuato a proclamare la propria innocenza.