Sarah Scazzi, Ivano: “Se Sabrina mente lo fa bene”

Pubblicato il 19 Ottobre 2010 12:20 | Ultimo aggiornamento: 19 Ottobre 2010 12:30

Sabrina Misseri

”Se Sabrina mente, mente molto bene”. Ivano, l’amico di Sabrina e di Sarah, oggi ha nuovamente parlato con i giornalisti, dopo un paio di giorni trascorsi chiusi in casa a causa della febbre.

”A me – ripete – non sembra possibile che Sabrina possa essere coinvolta ma in realtà non capisco più nulla”. Ivano ha anche ripetuto quello che ha già raccontato agli investigatori che indagano sull’omicidio della piccola Sarah e che oggi viene riportato da alcuni giornali: la sera del ritrovamento del cadavere lui era in macchina con Alessio e con Sabrina. Cercavano il luogo dove erano in corso le ricerche per ritrovare il cadavere, dopo la confessione dell’omicidio fatta dal padre di Sabrina, Michele Misseri. Era la sera di mercoledi’ 6 ottobre. Sabrina era in casa ed aspettava notizie, quando arrivarono, chiamò immediatamente i suoi più cari amici, Alessio Pisello e Ivano Russo, il cuoco 27/enne che sembra fosse ‘conteso’ da Sabrina e da Sarah. I tre uscirono in macchina a cercare il pozzo.

”A un certo punto Sabrina, dopo che avevamo girato alcuni fondi della famiglia Misseri, – racconta Ivano – ha chiamato la mamma e la mamma le ha detto, ‘prova a vedere in contrada ‘Mosca”’, dove poi è stato trovato il corpo della quindicenne. C’era gelosia tra Sarah e Sabrina per te?, è stato nuovamente chiesto oggi dai giornalisti ad Ivano. ”No, non credo proprio”, ha risposto il ragazzo. Quest’ultimo ha poi parlato, ancora una volta, del rapporto tra Sabrina e il padre: ”i rapporti erano buoni, il padre stava sempre in campagna ed era felice del suo lavoro”, racconta Ivano.