Sarah Scazzi: presto la nuova versione di zio Michele, sarà ascoltato in incidente probatorio

Pubblicato il 20 Ottobre 2010 13:22 | Ultimo aggiornamento: 20 Ottobre 2010 13:32

Michele Misseri

Michele Misseri, lo zio reo confesso dell’omicidio della nipote Sarah Scazzi, sara’ sentito nuovamente dai magistrati in sede di incidente probatorio in relazione alla volontà, manifestata al suo legale, di ritrattare la parte della confessione riguardante il presunto vilipendio del cadavere della 15/enne. Lo si e’ appreso da fonti investigative.

L’incidente probatorio, chiesto dalla difesa di Sabrina Misseri, figlia di Michele e accusata di concorso in omicidio e sequestro di persona, non e’ stato ancora fissato dinanzi al gip del tribunale.

Il difensore di Michele Misseri ha gia’ fatto sapere di essere contrario a che ciò avvenga. Tra le varie dichiarazioni rese agli investigatori da Misseri c’e’ anche quella relativa alla corda che egli dice di aver usato per strangolare la nipote.

Misseri ha riferito di aver usato una corda che aveva in garage e che stava maneggiando per mettere in moto un trattore il cui motore si era inalberato, ma dai riscontri fatti pare che il trattore non avesse alcun problema.