Sarah Scazzi, legale di Sabrina: “Se il Gip convalida il fermo faremo ricorso”

Pubblicato il 17 Ottobre 2010 12:26 | Ultimo aggiornamento: 17 Ottobre 2010 12:40

Sabrina Misseri

La difesa di Sabrina Misseri annuncia che impugnera’ l’eventuale ordinanza di custodia cautelare che la procura ha chiesto al gip di emettere al termine dell’udienza di convalida del fermo della ventiduenne, prevista per domani nel carcere di Taranto. Lo annuncia uno dei legali di Sabrina, Vito Russo, che, in base alle motivazioni contenute nell’eventuale provvedimento, decidera’ se impugnarlo dinanzi al tribunale del Riesame o se ricorrere ‘per saltum’ direttamente in Cassazione.

L’udienza di domani si svolgera’ dinanzi al gip di Taranto Martino Rosati. Il giudice per le indagini preliminari ha tre possibilita’: puo’ decidere di convalidare il fermo e, in questo caso, emettere l’ordinanza di custodia cautelare; puo’ non convalidarlo (per questioni tecniche legate, ad esempio, all’insussistenza del pericolo di fuga dell’indagata) ed emettere comunque il provvedimento restrittivo in carcere; oppure puo’ non convalidare il fermo rilevando la mancanza dei presupposti previsti dalla legge (gravi indizi di colpevolezza e/o esigenze cautelari) e scarcerare l’indagata.