Sarah Scazzi, Sabrina e gli sms all’amica Mariangela: “Vai in tv e dì che non c’entro niente”

Pubblicato il 18 Ottobre 2010 13:17 | Ultimo aggiornamento: 18 Ottobre 2010 13:17
Sabrina Misseri

Sabrina Misseri, la cugina di Sarah Scazzi

Il “nemico numero uno” di Sabrina Misseri adesso si chiama Mariangela Spagnoletti. La cugina di Sarah Scazzi, in stato di fermo per concorso in omicidio volontario e sequestro di persona, teme i racconti che la sua amica sta facendo agli investigatori. Li teme a tal punto da averle inviato un sms con un invito: “Vai in tv a dire che io non c’entro”.

Mariangela è considerata un testimone “attendibile e genuino” dagli investigatori, perché non si sarebbe finora contraddetta. Ed è stata proprio Mariangela a raccontare di aver visto Sabrina visibilmente “agitata” la mattina in cui Sarah fu uccisa.

Da quel momento Sabrina ha incominciato a tempestare l’amica di sms, con toni anche piuttosto duri: “Perché stai dicendo bugie?”. Ma l’amica sembra non voler tornare sui propri passi e le risponde in maniera decisa: “Quello ho visto e quello racconto”. E quando Sabrina ascolta delle frasi di Mariangela che non le piacciono non esita a scriverle: “Stronza”.

A mettere gli investigatori sulla pista che porta a Sabrina sarebbero stati, tra le altre cose, anche alcuni sms scambiati tra le due ragazze e tra Sabrina e Sara la mattina del delitto. Proprio l’orario dei messaggi sarebbe in contraddizione con alcuni passaggi della versione di Sabrina.

Oltretutto, ha raccontato Mariangela quando è stata interrogata, mentre lei e Sabrina erano in cerca di Sarah per le vie di Avetrana, Sabrina continuava a ripetere “L’hanno presa, l’hanno presa”.  Una frase, apparentemente senza logica, che avrebbe perlomeno stupito Mariangela.