Sarah Scazzi, testimone ascoltato in Procura: è un conoscente dei Misseri

Pubblicato il 19 Aprile 2011 19:30 | Ultimo aggiornamento: 19 Aprile 2011 19:30

Michele Misseri (foto LaPresse)

TARANTO – Una persona è stata ascoltata al Palazzo di giustizia di Taranto in qualità di ‘persona informata sui fatti’ dal procuratore aggiunto Pietro Argentino, dal sostituto procuratore Mariano Buccoliero e dai carabinieri della sezione di polizia giudiziaria nell’ambito dell’inchiesta sull’omicidio di Sarah Scazzi.

Secondo l’Ansa si tratterebbe di un conoscente di Cosimo Cosma, nipote di Michele Misseri, indagato per soppressione di cadavere. Per l’omicidio della ragazzina, uccisa e gettata in un pozzo il 26 agosto 2010, sono in carcere Michele Misseri, il contadino che consentì il ritrovamento del corpo, e sua figlia Sabrina.

Cosimo Cosma e Carmine Misseri, uno dei fratelli di Michele, sono indagati in stato di libertà per la soppressione del cadavere. Entrambi vennero arrestati il 23 febbraio scorso, ma il provvedimento fu annullato dal Tribunale del riesame il successivo 10 marzo.