Avetrana Circus, il giorno del tronista. E mamma Concetta lo difende: “La tv porta gente, che male c’è?”

Pubblicato il 4 Gennaio 2011 10:45 | Ultimo aggiornamento: 4 Gennaio 2011 11:09

Sarah Scazzi

Mamma Concetta “benedice” il circo di Avetrana: per proteggere i cani randagi, il sogno di Sarah, va bene tutto, anche una presentazione in grande stile con tanto di tronista d’occasione.  La madre di Sarah, insomma, tenta di spegnere le voci critiche (tra i più aspri proprio gli esponenti della Pro Loco di Avetrana) facendo capire a chiare lettere di non aver nulla da ridire sulla presenza del tronista di Uomini e Donne Giovanni Conversano alla presentazione del calendario di beneficenza realizzato con foto della figlia.  “L´iniziativa – precisa Concetta Serrano Spagnolo – è di Claudio. Io non ne so nulla: ma se, come mi sembra, è tutto fatto per i cani, cioè per esaudire un desiderio di Sarah, io non ci vedo niente di male. Un personaggio della televisione si sa che tira gente”.

Così, stasera, ad Avetrana ci sarà grande festa: l’appuntamento è fissato per le ore 19 nell´oratorio del Sacro cuore di Avetrana. Ci sarà il sindaco Mario De Marco che descrive l’evento con entusiasmo: “La serata doveva essere una festicciola tra pochi intimi all´interno di un oratorio da 100 posti. Se avessimo voluto dargli clamore mediatico l´avremmo organizzata nel palazzetto dello sport. La presenza del tronista è dovuta anche al fatto che, dopo aver fornito la sua immagine per il calendario come altri personaggi, si trova da queste parti perché lui è di Lecce. Solo grazie a questa polemica del presidente della Pro Loco si è trasformata in un evento per il quale arriveranno molte televisioni”.

“Vorrei precisare – continua De Marco – che con il calendario il Comune non c´entra, né ci sono immagini di Sarah e neanche il suo nome appare”.

Il primo cittadino tenta anche di spegnere le polemiche nate dal sostegno del Comune all’iniziativa: “Ogni anno ad Avetrana viene distribuito in coincidenza con la Befana un calendario, ad esempio con le immagini del territorio. Quest´anno il Comune ha deciso di acquistare mille copie del calendario, a un prezzo minore di quello degli altri anni, che ha lo scopo benefico di sostenere la costruzione del canile intitolato a Sarah, e di inviarlo gratuitamente fuori dalla città con la possibilità per chi lo riceve di effettuare una donazione sul conto corrente a favore dell´associazione. Per il resto questa polemica è frutto di protagonismo e provincialismo”.

Eppure le polemiche continuano. Dopo la Pro Loco stavolta a protestare è Marina Ripa di Meana. Sul calendario c’è una sua foto. Ma lei non è stata avvertita e protesta: “Ora li denuncio”. Chi ha tirato su il carrozzone mediatico, Claudio Scazzi su tutti, pensa: “Nuove polemiche, nuovo inchiostro”. E più di qualcuno, c’è da scommetterci, si frega le mani. Il fratello di Sarah parlerà stasera: lecito attendersi attacchi contro chi l’ha accusato di lucrare sulla tragedia. Anche questo fa parte dell’Avetrana circus.