E’ tempo di esami per quasi 600 mila alunni di terza media

Pubblicato il 14 Giugno 2011 8:40 | Ultimo aggiornamento: 14 Giugno 2011 9:11

ROMA – E’ tempo di esami per gli alunni di terza media: sono quasi 600 mila (593.372 per l’esattezza) gli studenti che dovranno sostenere almeno tre verifiche scritte, italiano, matematica e lingua straniera, una prova nazionale messa a punto dell’Invalsi (Istituto nazionale per la valutazione del sistema d’istruzione e formazione) e naturalmente il colloquio finale su tutte le materie affrontate nell’ultimo anno.

La novità principale quest’anno riguarda il test Invalsi: l’istituto, infatti, accogliendo le richieste di diverse scuole, ha deciso di allungare di 30 minuti il tempo a disposizione per lo svolgimento del test: 15 minuti in piu’ per il test di matematica e 15 in più per il test d’italiano.

Si passerà dunque dai 60 minuti dello scorso anno a 75 minuti per ciascuna prova. Il test Invalsi è in calendario lunedì 20 giugno, unica data stabilita dal ministero per la prova nazionale, mentre le date delle altre prove vengono decise autonomamente dalle singole scuole: a seconda della presenza o meno dei seggi per il referendum si partira’ domani o il 15 giugno.

Per quanto riguarda la prova scritta della seconda lingua straniera, viale Trastevere ha precisato che a decidere saranno i collegi dei docenti, limitandosi a ricordare che il 90% delle scuole medie ha svolto negli anni scorsi un’autonoma prova scritta sulla seconda lingua straniera. Così come accade per la Maturità per essere ammessi all’esame di terza media e’ necessario aver conseguito la sufficienza in tutte le materie, condotta compresa.

Il punteggio finale è determinato dalla media tra il voto di ammissione, il punteggio conseguito in ciascuna prova scritta, incluso il test Invalsi, e quello raggiunto agli orali. Sia il voto finale sia il punteggio di ciascuna prova dell’Esame saranno espressi in decimi. Agli studenti particolarmente meritevoli, che a conclusione di tutte le prove previste dall’Esame raggiungono il punteggio finale di 10/10, la Commissione può assegnare all’unanimità la lode. Per i maturandi, invece, l’ora X scatterà il 22 giugno.