Nuovi server e reti social network: Facebook si lancia nel mercato dei computer

Pubblicato il 8 Aprile 2011 20:58 | Ultimo aggiornamento: 8 Aprile 2011 21:03

WASHINGTON – Facebook, l’azienda che ha rivoluzionato Internet e i social network, vuole dire la sua anche nel mercato dei computer. Lo ha annunciato il suo fondatore e amministratore delegato, Mark Zuckenberg nel corso di un media event a Palo Alto, in California. Il progetto si chiama ‘Open computer project’ e verrà sviluppato con la collaborazione di alcune delle più grandi marche al mondo, produttrici di computer o di suoi componenti, come Hewlett Packard, Dell, Advanced Micro Devices e Intel.

Gli ingegneri di Facebook ci stanno lavorando da 18 mesi ed è costato sinora decine di milioni di dollari. Tutta l’operazione mira a un obiettivo molto semplice: produrre nuovi server e nuovi centri dati, più economici e più efficienti, disegnati e ideati in modo da consentire ai nuovi computer del futuro un utilizzo migliore di Internet e dei social network.

”Da tempo – ha spiegato Zuckenberg illustrando l’iniziativa – abbiamo trovato che molti prodotti che vengono messi sul mercato non contengono esattamente quelle funzioni di cui noi abbiamo bisogno e di cui hanno bisogno le applicazioni degli altri social network”.

Una mossa importante che è destinata a influire sulla produzione di hardware nei prossimi anni, se si pensa che ormai Facebook conta oltre 500 milioni di utenti e da tempo sfida colossi della rete come Google e Yahoo. Al momento le infrastrutture tecnologiche che sostengono reti sociali come Facebook riescono a far girare in rete 30 miliardi di file video e audio come foto e clip al mese. Si prevede che i server del futuro, grazie allo sviluppo di questo progetto, potranno aumentare di circa il 38% l’efficienza nello scambio di contenuti multimediali e abbassare i costi del 24% rispetto a oggi.