Smartphone, una app per tradurre dal giapponese: la novità di Ntt Docomo

Pubblicato il 22 Ottobre 2012 15:59 | Ultimo aggiornamento: 23 Ottobre 2012 13:58
La Ntt Docomo ha creato una app per smartphone in grado di tradurre dal giapponese all’inglese, cinese e coreano

TOKYO – Non avere mai più problemi con le lingue straniere, quando si viaggia o quando, magari per lavoro, si è costretti a confrontarsi con persone di altri Paesi che non parlano la nostra lingua. Per semplificare tutto questo in Giappone è stata creata una applicazione per smartphone: è prodotta dalla NTT Docomo (la maggiore compagnia telefonica nazionale), ed è un vero e proprio traduttore simultaneo. Solo per giapponesi, però.

All’inizio il traduttore, che si chiama Hanashite Hon’yaku, sarà in grado di volgere dal giapponese all’inglese, al cinese mandarino e al coreano, ma presto si aggiungeranno nuove lingue.

Come sottolinea il sito della Bbc, si tratta solo dell’ultima applicazione del genere. Anche Alcatel-Lucent e Microsoft stanno sviluppando prodotti simili, e Lexifone e Vocre ci sono già riusciti.

L’importanza di questa app è che potrebbe presto portare all’indipendenza delle aziende nel trattare con compagnie straniere, senza dover più rivolgersi a degli interpreti.

L’applicazione per Android, gratuita per smartphone e tablet, sarà in commercio a partire dal primo novembre.

Un altro software, chiamato Utsushite Hon’yaku e disponibile dall’11 novembre, si occuperà invece di tradurre i testi, grazie alla realtà aumentata. Questa app tradurrà tutte le scritte reali inquadrate con la fotocamera, cartelli stradali inclusi.

Dal Giappone fanno sapere che presto il servizio di traduzione da voce a parole sarà disponibile anche dal giapponese all’italiano, al francese, al tedesco, allo spagnolo, all’indonesiano, al portoghese e al thailandese.