Spazio: lanciato il “Soyuz”, un nuovo vettore russo

Pubblicato il 10 Novembre 2009 - 20:59 OLTRE 6 MESI FA

russiaA Mosca è stato lanciato un vettore “Soyuz” che ha la missione di portare sulla Stazione spaziale internazionale (un avamposto permanente nello spazio, abitato continuativamente dal 2 novembre 2000 da almeno 2 astronauti n.d.r) un nuovo modulo, chiamato Poisk. Il lancio è avvenuto l’11 novembre:  il vettore servirà anche come spazio aggiuntivo per alcuni nuovi esperimenti scientifici, per questo motivo è stato ribattezzato anche come “Mini Research Module 2”.

Ieri 10 novembre si è compiuto il “rito” dell’innalzamento sulla rampa, la gloriosa numero 1 del cosmodromo di Baikonur da cui sono partite le varie pietre miliari della storia dell’astronautica. Soprannominata “Gagarin’s Start”, quella rampa ha visto partire sia il primo satellite che il primo cosmonauta russo che ha raggiunto l’orbita terrestre.

Il Poisk sarà consegnato agganciato su un cargo Progress che si troverà così ormeggiato alla ISS. Con questo viaggio verranno portati a bordo della Stazione oltre 800 kg di rifornimenti. Del peso di oltre 3600 kg e lungo oltre quattro metri, il Poisk è il primo modulo russo a raggiungere la stazione dal 2001.

L’attracco dovrebbe avvenire giovedì 12 novembre nel primo pomeriggio.