Superproteina Apc, ecco come funziona: struttura svelata, arma contro i tumori

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 Luglio 2014 14:49 | Ultimo aggiornamento: 22 Luglio 2014 1:35
Superproteina Apc, ecco come funziona: struttura svelata, arma contro i tumori

Foto Ansa

ROMA – La struttura della “superproteina” è stata svelata. I ricercatori dall’Istituto di Ricerca sul Cancro di Londra hanno creato la ‘mappa‘ di una delle proteine più importanti per l’uomo, che ha il compito di controllare una delle funzioni principali delle cellule, ossia la duplicazione che permette loro di moltiplicarsi. Questa stessa proteina potrebbe essere fondamentale anche per mettere a punto nuove armi contro i tumori.

La scoperta, pubblicata sulla rivista Nature, riguarda la ‘superproteina’ chiamata Complesso Promotore dell’Anafase (Apc), che è in grado di compiere numerose operazioni durante la delicatissima fase di duplicazione della cellula, detta mitosi. Il suo ruolo è fondamentale in particolare per controllare la giusta copia dei cromosomi, ossia i ‘pacchetti’ di Dna, inviando ogni copia verso le due metà della cellula che si sta dividendo.

Grazie al microscopio elettronico e nuove tecniche di visualizzazione, i ricercatori sono riusciti a osservare questa grande molecola con una risoluzione di un miliardesimo di metro, tanto da poter comprendere la forma di tutti i ‘mattoni’ molecolari che la compongono. David Barford, uno dei responsabili dello studio, ha spiegato:

“E’ stato un grande successo riuscire finalmente a riconoscere in maniera dettagliata la struttura di questa importante proteina, uno delle più importanti e più complesse si trovano in natura”.

Il risultato potrebbe avere ricadute importante per la messa a punto di future terapie anticancro. Le cellule tumorali sono infatti capaci di ‘impadronirsi’ dei processi di duplicazione, utilizzandoli per produrre migliaia di copie di cellule malate. Comprendere i meccanismi del funzionamento ‘normale’ dell’Apc, catturando i segreti della duplicazione delle cellule, potrebbe fornire armi rivoluzionare per bloccare la crescita delle cellule tumorali.