Terremoti: due scosse nel Catanese tra Acireale e le pendici dell’Etna

Pubblicato il 5 Novembre 2010 9:52 | Ultimo aggiornamento: 5 Novembre 2010 9:53

Due scosse di terremoto, avvertite da abitanti di diversi paesi della riviera Ionica e alle pendici dell’Etna, nel Catanese, sono state registrate dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia.

Il primo evento, di magnitudo 2.7, è  stato rilevato alle 22:35 di giovedì 4 ottobre, e ha avuto come epicentro la frazione di Pennisi di Acireale. Il sisma è stato particolarmente avvertito in numerosi paesi della zona perché l’ipocentro e’ stato ‘superficiale’ a solo un chilometro di profondità.

Il secondo terremoto, di magnitudo 2.8, è stato registrato al largo del mar Ionio, nel Golfo di Catania, tra Aci Castello e Capomulini, frazione di Acireale. L’ipocentro è stato localizzato a una profonditàdi circa 5 chilometri. Anche questo sisma e’ stato avvertito. Secondo i primi accertamenti non sono stati segnalati danni a cose o persone.

[gmap]