Donna strangolata nel Cosentino, fermato il convivente

Pubblicato il 15 Novembre 2010 15:11 | Ultimo aggiornamento: 15 Novembre 2010 15:12

Il cadavere di una donna, Tiziana Falbo, di 37 anni, è stato trovato nella mattinata di lunedì 15 novembre dai carabinieri nella sua abitazione a Montalto Uffugo, nel cosentino. A far scoprire il corpo è stato il convivente.

L’uomo, fermato casualmente per un controllo a Bologna in evidente stato confusionale, ha detto ai militari di andare a vedere nella sua abitazione in Calabria perché c’era il cadavere della convivente.

Da qui l’ipotesi degli investigatori che si tratti di un omicidio. Allo stato non sono state ancora accertate le cause della morte anche se sul corpo della donna sono visibili segni sul collo che potrebbero fare pensare ad uno strangolamento.

Gli investigatori sono quindi in attesa dell’arrivo del medico legale per accertare con esattezza le cause del decesso.

[gmap]