La Toscana vuole una porchetta da Guinness, cotti a legna 65 maiali per raggiungere i 40 metri

Pubblicato il 12 Giugno 2010 18:12 | Ultimo aggiornamento: 12 Giugno 2010 18:34

La porchetta di Monte San Savino, riconosciuta dal 2004 prodotto tipico della Toscana, rinomato ‘cibo di strada’ che si produce nel rispetto dell’antica tradizione, vuole entrare nel Guinness dei Primati, come la porchetta più lunga del mondo.

I macellai savinesi ci proveranno domenica 13 giugno quando esporranno su un grande tavolo, in piazza Gamurrini, un unico maiale ottenuto con l’unione di più suini, cotti alla brace, al fine di superare il record attuale che appartiene ad un’azienda abruzzese che gareggiò, qualche anno fa, con una porchetta di 31,19 metri.

L’obiettivo è raggiungere una lunghezza-record di 40 metri. Secondo i promotori saranno necessari 65 maiali dal peso 80-100 chilogrammi, 950 metri circa di spago da utilizzare per la legatura, 130 chilogrammi di ingredienti fra sale e spezie, per ottenere circa 2.500 chilogrammi di autentica porchetta.

E’ prevista la cottura in 15 forni a legna con l’utilizzo di 250 fastelli di scope d’erica pari a circa 3 quintali di legna. Complessivamente per l’impresa, sponsorizzata dal Comune, con tanto di giudici di gara ufficiali, saranno impegnate quattro macellerie e circa 30 persone che dovranno controllare che la temperatura dei forni resti costante per tutto il tempo di cottura.