Treni deviati, traffico in tilt e autostrade bloccate: l’Italia soffre sotto la neve

Pubblicato il 17 Dicembre 2010 20:15 | Ultimo aggiornamento: 18 Dicembre 2010 1:02

La fontana di piazza della Repubblica a Roma

Strade bloccate, traffico in tilt, treni ad alta velocità deviati, aule gelide e città sotto la neve: l’Italia soffre al gelo. Nevica da nord a sud e dove non si vedono fiocchi bianchi in strada ci sono le piogge a mettere in difficoltà i cittadini: da Roma a Genova, passando per Venezia e Capri.

La corrente siberiana che si è abbattuta sull’Europa ha portato il grande freddo un po’ ovunque e le temperature sono rigidissime. In Toscana è scattata l’allerta maltempo: l’accesso alla stazione di Santa Maria Novella è stato bloccato ai treni ad alta velocità e sull’A1 tir di traverso hanno fermato il traffico tra Incisa e Firenze sud e Firenze Certosa.

Poi, verso le 21,30, è cominciato il deflusso, stimato in 1500 passeggeri l’ora, dalla stazione di Santa Maria Novella di Firenze verso i treni che hanno ricominciato, pur lentamente, a transitare sui binari. Nella stazione si erano concentrate oltre 5000 persone.

C’è stato anche un incidente stradale mortale sulla Siena-Perugia, nei pressi di Cortona (Arezzo) dove a causa del fondo stradale ghiacciato c’è stato un tamponamento tra piu’ mezzi: uno di questi, un Tir, si è ribaltato, e l’autista, Danilo Rossi, 62 anni, di Sinalunga (Siena), e’ morto sul posto. Illesi tutti gli altri conducenti coinvolti.

Il presidente della regione Toscana Enrico Rossi ha annunciato anche una class action contro le Ferrovie: ”E’ un vero e proprio disastro quello che sta accadendo per pochi centimetri di neve”, a causa del blocco degli scambi sull’asse tirrenica e a Santa Maria Novella. ”Apriremo fin da subito – ha dichiarato Rossi in una nota – una indagine sulle responsabilita’ dei disagi causati dalle negligenze, dalla mancanza di manutenzione, dalla leggerezza con cui e’ stata gestita la situazione, e ci faremo carico di patrocinare la richiesta di danni dei cittadini. Vogliamo accertare le responsabilita’, e verificare se esistono le condizioni per il mantenimento dagli attuali rapporti contrattuali con Ferrovie”.

Le scuole resteranno chiuse a Firenze, a Rieti, a Bergamo e provincia. A Palermo invece i bimbi sono rimasti in classe con i piumini nelle classi gelide.

Disagi si sono registrati su tutta la rete autostradale dalla A1 Milano-Napoli alla A4 Torino-Trieste, dalla A8 Milano-Varese alla A22 Brennero-Modena, dalla A24 Roma-L’Aquila-Teramo alla A25 Torano-Chieti, dalla A12 Genova-Livorno alla A20 Messina-Palermo, fino alla A3 Salerno-Reggio Calabria.

Le previsioni non sono consolanti, dovremo sopportare ancora il freddo. : per le prossime ore è previsto cielo sereno al nord e piogge sparse al centro sud. Per Natale si prevedono piogge.