Trieste: bambino di nove anni va a scuola da solo e l’istituto fa causa ai genitori

Pubblicato il 13 Ottobre 2010 12:16 | Ultimo aggiornamento: 13 Ottobre 2010 12:22

La mamma lascia che il figlio di nove anni faccia da solo il percorso da casa a scuola, ma la scuola si oppone, e ne scaturisce una causa civile. La prima udienza si è svolta a Trieste, davanti al giudice Giovanni Sansone, cui si è rivolta la mamma, che risiede a Buia (Udine), per opporsi al divieto del dirigente scolastico di lasciar uscire dall’istituto suo figlio.

Secondo la madre, che sostiene il proprio diritto a decidere sull’educazione dei figli, si tratterebbe di un divieto immotivato dalla lunghezza del percorso casa-scuola, di soli 200 metri. Per la dirigente del plesso scolastico, invece, il percorso ha elementi di pericolosità. Il giudice ha dato otto giorni di tempo alle parti per trovare una soluzione condivisa, magari ricorrendo all’aiuto di un fratello più grande o a deleghe ad altri maggiorenni.