Tutti nudi in difesa della barriera corallina

Pubblicato il 8 Giugno 2010 15:53 | Ultimo aggiornamento: 9 Giugno 2010 19:31

In Australia è stato stabilito un nuovo record: quello del maggior numero di nuotatori subacquei nudi (accompagnati solo dalla  maschera e dal boccaglio) che hanno fatto il bagno tutti insieme.

Siamo nella piccola Magnetic Island al largo del Queensland: a partecipare a questa insolita escursione sono 23 persone dei due sessi, con un’età compresa fra 19 e 60 anni. A loro si sono aggiunti altri 10 nuotatori altrettanto nudi, ma senza maschera.

Per un’irregolarità di registrazione però, l’evento non è stato riconosciuto dall’organizzazione del Guinness. Sotto gli occhi di circa 250 sostenitori e curiosi, i partecipanti, fra cui giovani turisti inglesi, irlandesi, spagnoli e neozelandesi, comprese otto ragazze, hanno nuotato per 20 minuti.

Si sono però tenuti alla larga da un’area in cui vivono grossi pesci della barriera corallina. “Senza la protezione della muta, non volevano finire in pasto ai pesci”, ha detto l’organizzatore Ben Schultz, gestore dell’ostello turistico dell’isola.

L’evento è accaduto ieri 7 giugno, ma faceva parte delle celebrazioni internazionali per la Giornata mondiale degli oceani che ricorre oggi 8 giugno. Lo scopo poi, era di sensibilizzare sul rischio che corre la grande barriera corallina per via dell’inquinamento e del surriscaldamento del clima.

Ecco le immagini: