Uranio impoverito al Poligono di Quirra (Ogliastra): sequestrati bersagli

Pubblicato il 21 Gennaio 2011 10:38 | Ultimo aggiornamento: 21 Gennaio 2011 10:38

La Procura della Repubblica di Lanusei (Ogliastra)  ha disposto il sequestro dei bersagli utilizzati nel poligono militare di Perdasdefogu-Salto di Quirra. Alla base del sequestro ci sono i numerosi casi di leucemia, negli ultimi anni, fra allevatori (10 ammalati su 18, ed alcuni già morti) che hanno pascolato le greggi vicino alla base, e la nascita di numerosi animali malformati.

La magistratura vuole quindi accertare se, nel corso delle esercitazioni militari al poligono,  siano stati utilizzati proiettili con uranio impoverito.

Su mandato del procuratore Domenico Fiordalisi –  scrive  il quotidiano La Nuova Sardegna – la polizia ha proceduto all’individuazione ed al sequestro dei bersagli (vecchi carri armati, blindati, ed altri mezzi) che verranno ora analizzati per individuare eventuali tracce di sostanze radioattive o tossiche per l’uomo. Gli investigatori hanno anche acquisito documenti, negli uffici della base, sugli esperimenti e prove balistiche che si vi svolgono.

[gmap]