Usa. Amministrazione Obama inaugura guerra contro l’Alzheimer

Pubblicato il 16 Maggio 2012 18:32 | Ultimo aggiornamento: 16 Maggio 2012 18:51

WASHINGTON – L’amministrazione Obama inaugura una nuova strategia per combattere l’Alzheimer, con l’ambizioso obiettivo di sconfiggere la malattia entro il 2025. Il lavoro parte subito: da subito infatti famiglie e operatori sanitari che assistono i pazienti possono utilizzare un nuovo sito del National Institute of Health per trovare informazioni, sostegno e dati sui nuovi studi (www.alzheimers.gov).

Secondo quanto riportato dai media statunitensi, l’istituto per la salute sta anche lanciando una serie di nuovi studi e terapie sperimentali, compresa una forma di insulina da far inalare ai pazienti per via nasale. E nel corso di questa settimana, i migliori scienziati del mondo esperti nella malattia si riuniranno per decidere le ricerche da intraprendere in modo da raggiungere l’obiettivo stabilito per il 2025.

Il nuovo piano nazionale per l’alzheimer arriva in un momento definito cruciale da molti esperti. “Alcune recenti scoperte hanno portato con se’ una buona dose di ottimismo – ha spiegato il professor Francis Collins, direttore del National Institute of Health – Ma abbiamo bisogno di capire esattamente quale sia la migliore finestra di opportunita’ per sconfiggere la malattia”.

Per il segretario ai servizi umani e alla salute Kathleen Sebelius “queste nuove azioni decise dal governo rappresentano i cardini di un impegno storico per combattere il morbo”. Gli americani malati di Alzheimer sono ad oggi 5,4 milioni, ma le stime degli esperti prevedono che se non verranno fatti passi avanti significativi nella ricerca, nel 2050 il morbo arrivera’ a colpire oltre 16 milioni di persone.