Yara Gambirasio, blitz a vuoto sulla nave prima di fermare l’uomo giusto

Pubblicato il 5 Dicembre 2010 18:41 | Ultimo aggiornamento: 5 Dicembre 2010 19:47

Un blitz dei carabinieri del nucleo investigativo di Genova è stato effettuato ieri pomeriggio, alle ore 16, sul traghetto Excellent della Grandi Navi Veloci che stava partendo dallo scalo genovese diretto a Tunisi, per bloccare l’uomo sospettato di essere coinvolto nella scomparsa di Yara. I militari, su disposizione dei colleghi di Bergamo, hanno perquisito la motonave alla ricerca di un nordafricano di 33 anni. I carabinieri hanno controllato cabine e poltrone trovando il soggetto ricercato all’interno di una stanza della nave con altri sette connazionali.

L’uomo è stato fermato, gli altri sono stati identificati dai militari. Dopo circa un’ora, però, i colleghi di Bergamo hanno avvisato i colleghi genovesi che si trattava dell’uomo sbagliato. La persona da sottoporre a fermo di indiziato di delitto per la scomparsa della tredicenne era, infatti, già partito sul traghetto Berkane salpato alle 13 dal porto di Genova. L’uomo è stato rilasciato ed il traghetto della Gnv è potuto partire regolarmente alle 18. A quanto risulta, all’origine della perquisizione sul traghetto Excellent ci possa essere stato un caso di omonimia.