Yara, la sorella del datore di lavoro di Fikri: “Sapevo che era innocente”

Pubblicato il 7 Dicembre 2010 16:23 | Ultimo aggiornamento: 7 Dicembre 2010 16:23

La scarcerazione di Mohammed Fikri, il marocchino indagato per la scomparsa di Yara Gambirasio, fa tirare ”un sospiro di sollievo” a Patrizia Benozzo, la sorella di Roberto, titolare dell’azienda per cui lavora l’immigrato.

”Ero sempre stata sicura – aggiunge la donna, insegnante – che Mohammed non c’entrava niente, che era innocente”. La donna dice di non sapere dove si stia dirigendo adesso Fikri, spiegando che anche il fratello non è ancora riuscito a sentire al telefono Mohammed.