Yara, Fikri al Gip: “Mai vista in vita mia”

Pubblicato il 7 Dicembre 2010 15:38 | Ultimo aggiornamento: 7 Dicembre 2010 15:39

Brembate di Sopra

Mohammed Fikri, indagato in relazione alla vicenda della scomparsa di Yara Gambirasio, nel corso dell’udienza di convalida ha categoricamente negato di conoscere la ragazza.

In particolare,  l’uomo oltre a negare ”ogni suo coinvolgimento nelle ipotesi di reato contestategli”, ha affermato ”di non conoscere Gambirasio Yara ma di averla vista solo nella fotografia mostratagli dai carabinieri in occasione del provvedimento di fermo”.

Sono tre le ipotesi di reato contestate a Fikri: ”L’aver cagionato la morte di Gambirasio Yara”, in un ”luogo imprecisato il 26 novembre 2010”; l’averne occultato il cadavere perché, ”dopo averla uccisa, distruggeva, sopprimeva o comunque occultava il cadavere. Con l’aggravante di aver commesso il fatto per occultare il reato di omicidio poco prima commesso e assicurarsi l’impunità”. Infine a Fikri viene contestato anche il sequestro di persona.