2012, ricorrenze e anniversari

Pubblicato il 29 dicembre 2011 15:05 | Ultimo aggiornamento: 29 dicembre 2011 15:10

ROMA – Se il 2011 e' stato dominato dall'anniversario dei 150 anni dell'unita', il 2012 si annuncia come un anno senza un momento centrale, ma con un menu' vario di eventi da ricordare, anche se non sempre da festeggiare. Come sara' il 28 ottobre, 90/o anniversario della marcia su Roma e dell'inizio del regime fascista; o il giorno prima, il 27 ottobre, 50/o anniversario della morte in un attentato (secondo l'ultima ricostruzione della magistratura) del presidente dell'Eni, Enrico Mattei. Ma merita di essere ricordato che cento anni fa, nel 1912, veniva introdotto dal governo Giolitti il suffragio universale (maschile, perchè le donne dovranno aspettare il 1946). O che dieci anni fa, il primo gennaio 2002, cominciava la circolazione dell'euro.

Fra gli anniversari rotondi, spiccano il centenario del naufragio del Titanic e i cinquant'anni dalla morte di Marylin Monroe, il sex symbol del XX secolo: per una curiosa coincidenza, ricorrono quest'anno gli anniversari della morte di altre icone della bellezza come Grace Kelly, Ingrid Bergman e Romy Schneider (morte nel 1982) e Marlene Dietrich (1992). Mentre la Biancaneve di Walt Disney, 75 anni fa, inaugurava la storia del lungometraggio a cartoni animati.

Per la Gran Bretagna e per tutto il Commonwealth, il 2012 sara' l'anno del 60/o anniversario del regno di Elisabetta II. In altri paesi le date piu' evocative sono i 600 anni dalla nascita di Giovanna d'Arco per la Francia, o i 300 da quella di Federico II per la Germania. Mentre per gli Stati Uniti ricorre il 70/o anniversario dell'elezione di Franklin D. Roosvelt (la prima di quattro consecutive).

Nella Chiesa cattolica, la data piu' importante e' il cinquantennale dell'apertura del Concilio Vaticano II; ma possono ricordarsi anche il centenario della nascita di Albino Luciani, che sara' Papa per 33 giorni, e il 75/o dell'enciclica Mit Brennender Sorge, con cui Pio XI condannava il regime nazista e l'ideologia del razzismo.

Per il nostro paese, riemergeranno fatalmente i ricordi degli anni di piombo, con il quarantennale dell'omicidio Calabresi, della morte di Giangiacomo Feltrinelli e della strage di Peteano; ma anche con il decennale di quel ritorno di fiamma che nel 2002 costa la vita a Marco Biagi. A livello internazionale, invece, il ricordo piu' bruciante e' quello delle Olimpiadi di Monaco 1972, segnate dalla strage degli atleti israeliani.

Cento anni fa moriva Giovanni Pascoli e nasceva Renato Rascel. Compleanni rotondi si annunciano, fra gli altri, per Margherita Hack (90), Paolo Villaggio (80), Renzo Arbore e Paolo Conte (75). Mentre per le morti, si ricordano fra l'altro i 75 anni da quella di Antonio Gramsci o i 25 da quelle di Primo Levi, Renato Guttuso ed Andy Warhol.

Il calcio italiano ricordera' il 30/o anniversario del mondiale 1982 vinto dagli azzurri capitanati da Dino Zoff (che compie 70 anni il 28 febbraio). Mentre i ferraristi ricorderanno forse che l'8 maggio 1982, per un incidente sul circuito di Zolder, moriva Gilles Villeneuve.

Ma forse, l'anniversario piu' importante sara' anche quello piu' doloroso da ricordare: il 20 gennaio 1942, a Wansee, presso Berlino, si svolgeva la conferenza che preparava la ''soluzione finale'', ossia l'eliminazione di milioni di ebrei in Europa.