Adozioni, Mussolini: “Sì ai single, ma Giovanardi non vuole”

Pubblicato il 14 Febbraio 2011 20:14 | Ultimo aggiornamento: 14 Febbraio 2011 20:16

Alessandra Mussolini

ROMA – ”Magari si arrivasse a legiferare in materia. Io ho presentato da due anni un progetto di legge per consentire l’adozione anche ai single. E ci sono anche altri testi giacenti”.

Ad affermarlo è Alessandra Mussolini, presidente della Commissione Infanzia, in merito alla sentenza della Cassazione che ha detto sì all’adozione da parte di una donna single invitando nel contempo il Parlamento ad agire.

”Purtroppo – aggiunge la parlamentare – sono scettica sul fatto che si possa arrivare all’approvazione di un testo, perché ci sono tante resistenze”. Quali? ”Per esempio quelle del presidente del Cai, la Commissione per le adozioni internazionali, Giovanardi che non intende modificare la legge”, risponde.

E aggiunge: ”Tutti dicono che la legge sulle adozioni funziona. Ma si potrebbe anche emendare, correggere e migliorare, sia per la parte che riguarda gli enti che si occupano di adozione sia nella parte relativa all’idoneità ad adottare”.

”Certo – aggiunge Alessandra Mussolini – la priorità per il bambino sono i due genitori. Ma anche con un solo genitore un bimbo può stare benissimo. Questo aiuterebbe a togliere tanti bambini dagli istituti. Bisogna aprire ai single”.