Alemanno/ Fiction non mitizzino certi fenomeni

Pubblicato il 5 maggio 2009 11:45 | Ultimo aggiornamento: 19 maggio 2009 17:50

Gianni Alemanno torna sul problema dell’aumento delle aggressioni con coltelli a Roma e della fiction ‘Romanzo criminale’ che, per il sindaco di Roma, sarebbe una delle cause di questa escalation, a quanto si apprende dall’Agi.

Il primo cittadino della Capitale, a margine della giornata nazionale contro la pedofilia, precisa però che lo spirito di emulazione è solo una delle cause accanto «al degrado giovanile che c’è, non solo a Roma, ma in tutte le grandi metropoli».

«Ieri nella borgata di Colle Prenestino ho parlato di molte cose –  spiega Alemanno -, dei nostri interventi nelle periferie, dei 40 milioni che stiamo sbloccando con la delibera di Giunta per le opere al computo e ho detto che, quando si fanno le fiction, bisogna stare attenti a non mitizzare certi fenomeni.

«Ovviamente –  aggiunge il sindaco – la realtà va raccontata e nessuno mette in discussione le capacità artistiche dei registi, degli attori. Tuttavia mi pare che in alcuni serial ci siano state queste mitizzazioni».

Alemanno ricorda poi che non è la prima volta che l’amministrazione capitolina prende posizione contro la fiction ‘Romanzo criminale’ e, più precisamente, contro la campagna pubblicitaria che ha accompagnato il lancio della serie tv:

«Ricordo che quella serie è cominciata installando quattro busti in polistirolo» che rappresentavano i quattro personaggi principali, «all’Eur e noi li facemmo rimuovere».