Allenarsi in casa: i consigli per farlo al meglio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Luglio 2020 12:18 | Ultimo aggiornamento: 29 Luglio 2020 12:18
Allenarsi in casa: i consigli per farlo al meglio

Allenarsi in casa: i consigli per farlo al meglio

I mesi di lockdown hanno portato svariati cambiamenti allo stile di vita di moltissimi italiani e, sebbene ci si sia ritrovati tutti in casa, in molti si sono comunque dati da fare dedicandosi allo sport e al movimento. Un’abitudine da mantenere anche ora che abbiamo ripreso i ritmi regolari con l’inizio della Fase 2, sempre nella comodità di casa propria. Lo sport, si sa, è importante, ma ancora più importante è farlo correttamente e con la giusta attrezzatura.

Vediamo quindi insieme qualche consiglio su come allenarsi nel migliore dei modi nella propria abitazione.

Come vestirsi

La praticità dell’allenarsi in casa risiede anche nella maggiore libertà di scelta nell’abbigliamento; non sono necessari pantaloncini all’ultima moda, spesso, infatti, ci si può accontentare di leggings e maglietta. Ci sono però anche due elementi fondamentali da non trascurare, il primo è il reggiseno sportivo, in quanto permette di avere un adeguato sostegno anche se l’attività sportiva non è delle più intense, il secondo sono le scarpe da ginnastica.

In questo caso un buon paio di sneakers da donna saranno perfette perché pratiche, comode e soprattutto facili da reperire anche ad esempio negli store online. Quando ci si allena a casa si trascurano spesso le scarpe, pensando di poter svolgere gli esercizi anche senza, ma è bene ricordare che anche un movimento minimo potrebbe provocare una distorsione o danneggiare le caviglie, meglio quindi attrezzarsi bene.

Come prepararsi

Prima di ogni attività sono necessari un paio di minuti di riscaldamento, che permetto di sciogliere i muscoli e prepararli agli sforzi più intensi e al contempo consente al cuore di acquisire un suo ritmo respiratorio. Il riscaldamento può durare dai 10 ai 15 minuti e può essere fatto su una cyclette o su un tapis roulant. Se non avete a disposizione questi macchinari, si può optare per una corsa sul posto e qualche ripetizione, seppur leggere, di esercizi che coinvolgono i settori muscolari che intendiamo allenare, come addominali, pettorali e gambe.

Infine si può chiudere questa prima parte di allenamento con lo stretching, prendendo ispirazione dalle posizioni dello yoga, che permetteranno anche di guadagnare flessibilità. Sebbene si tratti di giusto qualche minuto, è bene non saltare mai il riscaldamento in quanto permette di evitare strappi e traumi ai muscoli.

Gli esercizi migliori da fare in casa

Vediamo ora quali sono i migliori esercizi da poter fare in casa propria. I primi sono gli squat, in tutte le loro varianti, perfetti perché non prevedono salti, quindi adatti a chi vive in appartamento, e possono essere fatti sia a corpo libero che con un peso. Tenendo le gambe leggermente divaricate si scende verso il basso, come se ci si stesse sedendo su
una sedia, facendo attenzione affinché le ginocchia non superino mai la linea dei piedi. Il secondo esercizio è il plank frontale, che permette di allenare insieme braccia, gambe e addominali. L’importante è non inarcare la schiena, soprattutto durante gli ultimi secondi.

L’ultimo esercizio è il burpee, molto dinamico e perfetto da abbinare a qualsiasi allenamento. Consiste nello scendere in squat, abbassare le mani a terra portando indietro le gambe. Effettuare un piegamento e rialzarsi saltando sul posto. Allenarsi da casa è semplicissimo, basta qualche piccolo accorgimento e il gioco è fatto!