Arianna Paperini (Contessa Sciocca): “Vi racconto la mia cena con Gnocco Imperiale”

di Silvia Di Pasquale
Pubblicato il 18 novembre 2017 14:40 | Ultimo aggiornamento: 18 novembre 2017 14:48
contessa-sciocca-arianna-paperini-gnocco-imperiale

Arianna Paperini

AREZZO – Arianna Paperini, in arte “Contessa Sciocca”, è la donna che ha fatto lanciare migliaia di volantini sul corteo della Giostra del Saracino, ad Arezzo, per conquistare l’uomo di cui si è invaghita: lo sbandieratore Giacomo Romanelli (da lei scherzosamente ribattezzato “Gnocco Imperiale”).

Un corteggiamento spettacolare, che in questi giorni ha avuto una piacevole svolta: lui e lei si sono incontrati per una cena romantica al ristorante “La Pieve”, in Corso Italia. L’invito questa volta è arrivato via social da Romanelli:

“Contessa – ha scritto lo sbandieratore –  come promesso tempo fa, avrei piacere di invitarti a cena per poterti conoscere e per ringraziarti. Faccio il passo pubblicamente su Fb così evitiamo chiacchere, sorprese e domande da parte di tutti. Unica condizione: evitiamo elicotteri, droni, volantini, fotografi, giornalisti, tatuatrici, Ferrari e/o altri mezzi di locomozione , inclusi risciò, api, minicar, carrozze ecc ecc… La cena in centro ad Arezzo, orario di ritrovo e ristorante te lo dico in privato!!”.

E cena fu. “Contessa Sciocca” si è trovata per la prima volta faccia a faccia con il suo “Gnocco Imperiale”. Obiettivo quasi raggiunto, perché, almeno per il momento, la favola non si è ancora trasformata in una relazione. Lo ha rivelato la stessa Paperini a Blitz Quotidiano:

“Ottimo cibo, notevole compagnia. Abbiamo sorseggiato del vino rosso, per la durata di tutta la cena. Sane risate, di due persone serene. Nessun rapporto è nato dalla cena, un bacio nella guancia e qualche sguardo sicuramente più incisivo. Oltre all’aspetto esteriore ho scoperto un uomo interessante”.

Ora ci sono due possibilità: la nostra Contessa proseguirà con il corteggiamento spettacolare o metterà da parte elicotteri e Ferrari a favore di metodi più tradizionali e mano plateali? Non resta che attendere per scoprirlo. Stay tuned.