Bari e provincia: 9 cose da fare, più una fondamentale

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 gennaio 2018 10:20 | Ultimo aggiornamento: 17 gennaio 2018 12:32

ADDENTRARSI NEI VICOLI DI BARI VECCHIA

Perdersi tra le viuzze della città vecchia significa viaggiare nel tempo e nello spazio, in un luogo allo stesso tempo familiare ed esotico. La sensazione che si prova è quella di “entrare nelle case della gente” perché spesso famiglie e bottegai hanno porte e finestre che si affacciano in strada, dandoti la possibilità di sbirciare nelle loro speciali attività come la preparazione delle tipiche orecchiette fatte in casa.

ENTRARE NEL SUCCORPO DELLA CATTEDRALE

Se visiti l’antica cattedrale, non perdere l’opportunità di intrufolarti nel suo “succorpo”. Da qualche anno accessibile al pubblico, attraverso la scalinata che porta alla cripta, per ammirare con stupore la meraviglia di antichissimi mosaici paleocristiani.

cattedrale-bari

MANGIARE DEL PESCE FRESCO AL PORTO VECCHIO

Dicono i saggi locali: se non conosci ‘Nderr-la’-lanze, allora non sei di Bari. Di giorno patria dei pescatori, di notte animata dai locali della movida, il porto è la meta giusta per assaggiare del pesce freschissimo, oppure bere una birra nei pressi delle caratteristiche barchette di legno del molo di San Nicola.

UNA BELLA PASSEGGIATA SUL LUNGOMARE

Passeggia sul lungomare godendoti le bellezze dei palazzi liberty, le botteghe artigiane, degustando le straordinarie e altissime focacce baresi, a piedi o in bicicletta fino a giungere nei pressi del castello Normanno-Svevo.

lungomare-bari

ASSISTERE A UN’OPERA LIRICA AL TEATRO PETRUZZELLI

Un imponente teatro devastato da un incendio nel 1991 e rimesso completamente a nuovo, ospita i più grandi concerti, spettacoli e un’importante stagione lirica. In questi giorni, ad esempio, il capolavoro di Wagner: L’olandese Volante.

UN BAGNO VELOCE A PANE E POMODORO

A dispetto del nome, non si tratta di degustazione, ma di balneazione. Pane e pomodoro è infatti il curioso nome della spiaggia dei baresi per antonomasia, l’ideale per una pausa pranzo rinfrescante o per fare il bagno senza doversi allontanare dalla città.

PRANZARE IN UN TRULLO DI ALBEROBELLO

Consigliatissimo un salto ad Alberobello per pranzare dentro delle strane case rustiche col tetto grigio a punta. Sono proprio i trulli il luogo più adatto per gustare le orecchiette con le cime di rapa. L’arredamento solitamente è di origine contadina ma da febbraio si potranno trovare nuovi e piacevoli compromessi.

trullo

CANTARE “VOLARE” A POLIGNANO

Polignano è una cittadina sul mare, dal fascino indescrivibile. Scorci memorabili, case direttamente a picco sulla scogliera e panini buonissimi col polpo o i ricci di mare. Tra l’altro, è la patria di Domenico Modugno, sotto la cui statua, si deve per tradizione intonare il più classico dei “nel blu dipinto di blu”.

VISITARE LE GROTTE DI CASTELLANA

Straordinarie, suggestive, imperdibili. Sono le grotte di Castellana, un’esperienza unica, da ripetere ogni volta che si può. Consigliatissime e fascinose anche dopo il tramonto. Uno spettacolo di cavità naturali sotterranee che dura circa due ore, per un percorso di quasi tre km. Unica accortezza: un abbigliamento adeguato alla costante umidità.

INAUGURARE IL NUOVO NEGOZIO MONDO CONVENIENZA

Aprirà questo 15 febbraio nei pressi dello stupendo borgo medioevale di Casamassima un nuovo punto vendita pugliese, dopo quello di Lecce. Nell’occasione dell’inaugurazione ci sarà una grande festa con sorprese, giochi, musica, sport e prelibatezze non solo gastronomiche. All’ingresso del negozio, avrai un concentrato della cultura, dell’artigianato, delle bellezze e del genio del luogo, oltre alle mille offerte e sconti per arredare al meglio la casa (o il trullo) dei tuoi sogni. Mondo Convenienza ti aspetta. Resta sempre aggiornato visitando il sito www.mondoconv.it

mondo-convenienza