Carte di credito prepagate: utili per acquisti e giochi online

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Settembre 2020 8:15 | Ultimo aggiornamento: 22 Settembre 2020 12:17
Carte di credito prepagate

Carte di credito prepagate: utili per acquisti e giochi online (foto ANSA)

Le carte di credito prepagate sono oggi uno dei prodotti finanziari più gettonati del genere perché permettono di gestire le spese al meglio e di sentirsi sicuri nell’utilizzarle.

Rispetto alle normali carte di credito, queste non sono collegate direttamente al conto: una sicurezza, anche se ovviamente vuol dire che vanno ricaricate per poterle utilizzare. Le carte di credito prepagate sono un po’ come un portafogli virtuale si può attingere al denaro, sostanzialmente, fino a quando ve n’è, con la certezza di non superare tetti massimi di spesa.

La carta si potrà ricaricare periodicamente: in base ai casi e alla modalità di ricarica, con bonifico o immediata tramite inbank o sms, vi sarà un costo da sostenere per la ricarica.

Quando la carta prepagata è la migliore soluzione

Le carte prepagate sono una soluzione perfetta per chi preferisce tenere sotto controllo le proprie spese. Caricandovi, per esempio, ogni primo del mese il budget mensile per lo shopping si potrà utilizzare la carta con tranquillità, sapendo di non superare il limite. Si tratta di una buona soluzione anche per i bambini e i ragazzi a cui i genitori preferiscono non dare contante e di certo non una carta che attinga all’intero conto corrente. Le spese saranno così sotto controllo, anche per la sicurezza dei propri figli. E in caso di bisogno mamma e papà potranno caricare la carta in men che non si dica a distanza.

Le prepagate sono anche la migliore soluzione in termini di sicurezza per coloro che effettuano acquisti o giocano online. Anche se si gioca su portali gratuitamente, infatti, anche se si utilizzano siti sicuri e i migliori bonus senza deposito, può essere richiesto di collegare una carta di credito, utile anche in caso di vincita per ricevere quanto dovuto. Con la carta ricaricabile sarà possibile non solo controllare le proprie spese con maggiore attenzione, ma anche sentirsi in generale più sicuri. Nella peggiore delle ipotesi, infatti, si fosse anche soggetti a furto si ha la consapevolezza che più di quanto c’è sulla carta non potrà essere sottratto: il proprio conto corrente sarà così al sicuro.

Come si richiede la carta di credito

Per avere una carta prepagata è sufficiente rivolgersi ad un istituto bancario con un documento di identità, seguendo le procedure previste. In base ai casi si riceverà immediatamente la carta o bisognerà attendere qualche giorno.

La carta avrà in fronte il numero della stessa (numerico) e la data di scadenza. Queste informazioni saranno richieste praticamente ad ogni pagamento online con la stessa. Sul retro si trova anche un codice di tre cifre: si tratta di un codice di sicurezza e anche questo a volte viene richiesto. Assieme alla prepagata viene dato di solito un codice di 5 cifre, proprio come quello di un bancomat e avente praticamente le medesime funzioni. Per pagare nei negozi fisici sopra ad un certo importo (sopra ai 20 euro circa di solito) potrà essere richiesto di digitare il pin. Lo stesso accade se si desidera prelevare allo sportello contanti attingendo alla prepagata.

Una volta ricevuta la carta sarà possibile fare la prima ricarica: le modalità sono a discrezione del richiedente, con bonifico, attingendo subito al conto o contante presso la banca. L’importo viene messo sulla carta subito, salvo quando si effettua il bonifico, che si sa può metterci anche 24-48 ore in base ai casi. Una volta l’importo sarà presente sulla carta sarà possibile iniziare ad usarla.