Società

Usa. Il matrimonio di Chelsea Clinton, metodista, e Marc Mezvinsky, ebreo, potrà funzionare?

Chelsea Clinton e Marc Mezvinski

Con l’avvicinarsi sempre più del matrimonio, il 31 luglio, tra Chelsea Clinton e il banchiere Marc Mezvinsky, se ne sentono e se ne leggono di tutti colori. Ora i media di gossip hanno preso di mira un aspetto del matrimonio che pone svariati interrogativi: la questione religiosa. Infatti Chelsea è metodista e Marc ebreo.

The Huffington Post scrive che negli Stati Uniti i matrimoni tra fedi diverse non sono insoliti. Secondo la General Social Survey, nel 1988 erano il 15 per cento della popolazione. Nel 2006 erano saliti al 25 per cento ed il loro numero continua a crescere.

D’altra parte, rilevano i media americani, i matrimoni misti presentano questioni che le unioni di coppie della stessa fede non incontrano, e questa complicazione fa sì che l’avvenimento venga scrutinato con maggiore attenzione do un ”comune” matrimonio tra Vip.

La questione è stata tra l’altro dibattuta in televisione durante il programma della CBS Early Show, dove la consulente coniugale Donna Barnes è stata intervistata riguardo ai problemi che devono affrontare le coppie miste.

La Barnes ha affrontato principalmente quel che accadrà se Chelsea e Marc avranno dei bambini. ”Come li educhiamo? – si è chiesta – se convertiamo l’uno o l’altro, e quindi non si converte l’intera famiglia, cosa si fa per le funzioni religiose del sabato o della domenica mattina, e per le diverse ricorrenze religiose?

La Barnes ha però affrontato l’argomento anche sotto un profilo positivo. Avere genitori di fedi diverse può essere un bene per i figli, ha detto, aggiungendo: ”Sarebbe meraviglioso se i figli fossero esposti ad entrambe le fedi. Per esempio, nel caso in questione, ai figli verrebbe insegnata a un pò di religione metodista ed un pò di quella ebraica”.

To Top