Gb. Chiesa d’Inghilterra, difficoltà per scelta nuovo arcivescovo di Canterbury

Pubblicato il 2 ottobre 2012 19:29 | Ultimo aggiornamento: 2 ottobre 2012 19:29

L’attuale Arcivescovo di Canterbury Rowan Williams

LONDRA, GRAN BRETAGNA – La Chiesa d’Inghilterra potrebbe restare senza il suo primate, l’ Arcivescovo di Canterbury quando a fine dicembre Rowan Williams dara’ le dimissioni.

Secondo alcune fonti la commissione incaricata di scegliere il successore non riuscirebbe a trovare un accordo e potrebbe essere necessario l’intervento del primo ministro David Cameron.

Il Times riferisce che la Crown Nominations Commission si e’ accordata sul nome del primo candidato: Justin Welby, vescovo di Durham ed ex dirigente petrolifero, ha raggiunto i due terzi dei voti necessari per assicurarsi la candidatura.

La commissione resta pero’ divisa su chi proporre come candidato di seconda scelta tra John Sentamu, arcivescovo di York e Graham James, vescovo di Norwich.

Una decisione era attesa per questa settimana, ma ora sembrerebbe che i membri della commissione si vogliano prendere altro tempo per riflettere. Dato che il nuovo arcivescovo di Canterbury deve avere tre mesi si preavviso dalla sua nomina all’inizio del suo incarico, cio’ potrebbe significare che i 77 milioni di anglicani nel mondo potrebbero restare senza primate.

La commissione deve sottoporre due nomi al primo ministro che fino ad ora era stato libero di scegliere tra i due. Ma sotto Gordon Brown, la consuetudine e’ stata cambiata ed il primo candidato ora verra’ comunicato direttamente alla regina alla quale spetta la nomina finale. Il primo ministro potra’ comunque ancora dire la sua, esercitando quella che e’ nota come la ‘royal prerogative’.