Come risparmiare con la domotica: analisi dei dispositivi e dei costi

di redazione Blitz
Pubblicato il 22 Agosto 2020 7:00 | Ultimo aggiornamento: 24 Agosto 2020 16:08
Come risparmiare con la domotica: analisi dei dispositivi e dei costi

Come risparmiare con la domotica: analisi dei dispositivi e dei costi (Foto archivio Ansa)

Come risparmiare con la domotica: analisi dei dispositivi e dei costi

Il mondo della domotica è diventato sempre più popolare tra i consumatori e le ragioni derivano dal fatto che i dispositivi Smart consentono di gestire la casa in maniera ottimizzata rispetto a costi e consumi di routine, come quelli delle bollette.

In questo approfondimento, quindi, vedremo come si concretizzano i risparmi attraverso l’installazione e l’utilizzo dei dispositivi provenienti dalla domotica con un focus sui costi e benefici che ne derivano. 

Risparmio sulla luce e sul gas

Come anticipato i dispositivi Smart consentono di risparmiare sul consumo di luce e gas dando un taglio netto alla bolletta dopo un investimento iniziale per acquisto e installazione. Come? Pensiamo ai termostati intelligenti, per esempio. Questi dispositivi si collegano all’impianto di riscaldamento domestico e possono essere regolati via Wi-Fi direttamente tramite lo smartphone, anche se ti trovi a chilometri da casa.

In pratica si tratta dell’evoluzione di dispositivi che utilizziamo già ma che sono dotati di sofisticati sistemi di connessione che ti permettono di avere sempre a portata di mano la tua casa, anche quando non sei fisicamente presente. 

Quali dispositivi acquistare per iniziare a ottimizzare i consumi?

Il risparmio è garantito dalla possibilità di programmare la temperatura interna attraverso sofisticati sistemi che, in appoggio alle stazioni metereologiche Wi-Fi o ai sensori di temperatura e umidità, regolano l’accensione e lo spegnimento. Quando dimentichi una finestra aperta, quindi, i sensori inviano l’impulso al termostato che spegnerà il riscaldamento evitando inutili sprechi.

Per ridurre i consumi di corrente elettrica, invece, la domotica propone soluzioni come le lampadine Smart o le strisce led che sono progettate per durare il doppio, illuminare all’istante e ridurre notevolmente i consumi. Sono tutti dispositivi progettati per rendere più consapevoli le persone sui consumi e ridurli quando questi si traducono in sprechi anche in base ai consigli riportati su www.domoticafull.it.

Quanto si risparmia con la domotica? 

Per capire il vero risparmio di cui puoi beneficiare con la domotica dovresti prendere carta e penna e ragionare in termini di investimenti a lungo termine. In pratica devi mettere in conto l’acquisto dei dispositivi e confrontarlo con i tagli in bolletta che otterrai.

In generale dispositivi come le strisce LED e i termostati Smart permettono di tagliare fino al 60% della bolletta luce e gas a fronte di una spesa iniziale piuttosto contenuta.

Un termostato Smart di base costa qualche decina di euro ma ti permette di iniziare a risparmiare da subito, stabilizzando il clima in casa e riducendo gli inutili sprechi di gas. Un ulteriore risparmio che spesso le persone non considerano riguarda anche quello ambientale per cui, ottimizzando i consumi, si riduce l’impatto di emissioni provocate dalle nostre abitazioni. 

Quindi si risparmia davvero?

A questo si aggiunge anche il discorso delle ristrutturazioni finalizzate all’ottimizzazione energetica delle abitazioni, per cui lo Stato mette a disposizione interessantissimi incentivi con detrazioni fino al 50% sull’importo speso. Quindi il risparmio che otterrai con la domotica è reale e tangibile e ti farà recuperare quanto speso inizialmente nel giro di pochi mesi.