Crolla la vendita delle mutande da uomo. Colpa della crisi economica

Pubblicato il 31 agosto 2009 20:00 | Ultimo aggiornamento: 31 agosto 2009 20:00

calvin-klein-matrix-boxer-saleIn mutande per colpa della crisi? Forse anche senza, almeno secondo il Washington Post. In America, infatti, secondo il quotidiano,  il calo dei consumi fa diminuire anche la vendita della biancheria intima da uomo.

Il Post, in prima pagina, spiega  che importanti agenzie di analisi economica considerano il mercato di boxer e slip  (a seconda dei gusti), un importante indice dell’andamento economico.

Il motivo? La vendita degli indumenti intimi maschili è generalmente stabile, perchè i consumatori lo considerano un bene di prima necessità. Tuttavia, durante i periodi di crisi, gli uomini sono pronti a ritardare l’acquisto di un paio di mutande nuove.

Per Marshal Cohen,  esperto di ricerche sui consumi della Npd, chi allenta il turnover degli slip da mettere nel cassetto usando i vecchi fino allo stremo, «è paragonabile a chi decide di guidare la propria vecchia macchina per altri 15mila chilometri».