Dita nell’ano 7000 volte al giorno alla ricerca del pene dei polli

di Francesca Cavaliere
Pubblicato il 26 marzo 2011 0:30 | Ultimo aggiornamento: 4 ottobre 2012 0:19

BERLINO – Justin Racz nel suo libro che si intitola “50 occupazioni peggiori della tua” ( titolo originale “50 Jobs, die schlimmer sind als deiner”), fornisce una serie di dettagli su alcuni tipi di lavoro che potrebbero far vedere con occhio più benevolo un capo isterico, un collega voltafaccia o il cattivo cibo della mensa aziendale.

Per esempio, chi ispeziona l’ano dei polli per capire se il volatile che ha tra le mani è maschio o femmina è pagato dai 300 ai 500 euro circa al giorno, ma controlla quasi 7000 animali  dalle 9 di mattina fino alle cinque del pomeriggio senza mai fermarsi e deve avere mano ferma. La persona che esamina l’apparato genito-urinario di questi animali deve lavorare in assoluta concentrazione per non sbagliare perché c’è un 15% di polli femmina che ha l’organo sessuale maschile e ciò potrebbe fuorviare un testatore non abbastanza attento.

Si tratta di un lavoro sicuro e che offrirà sempre occupazione, infatti ogni tedesco nella sua vita mangia in media 945 polli ed è quindi necessario che ci sia sempre qualcuno che svolga questa attività affinché ci siano sempre abbastanza cosce di pollo ed altri prodotti provenienti da questi animali. L’unico svantaggio per l’addetto, che si può definire esperto a ragion veduta, potrebbe essere che al lavoro tocchi più parti intime di quante ne possa toccare nella sua vita privata.

Un’altra delle occupazioni enumerate da Racz tra quelle che dovrebbero farci amare di più il nostro lavoro è quella della pubblicità  per operatori telefonici. Ci si deve mettere davanti ad un negozio di telefonia mobile, distribuire volantini ed attirare le persone con addosso un costume gonfiabile  a forma di telefono sotto il quale d’estate è bene mettere pantaloncini e maglietta, d’inverno abiti termici: il tutto per 6 Euro l’ora e con il rischio, per  i maschi, che ad un bambino venga l’idea di spingere il tasto zero, ma con il vantaggio che nessuno vi potrà riconoscere così camuffati!

Il lavoro ci sarà sempre per chi fa lo scavatore di tombe che in Germania può guadagnare fino a 250 Euro per fossa scavata. Non mancherà però il sentore tipico dei cadaveri che, stante ad una storia vera, sarebbe stato fatale per uno di questi operatori. L’odore emanato da una bara scoperchiata pare sia stato talmente forte da togliere letteralmente il respiro al malcapitato lavoratore che sarebbe morto quasi subito in preda a dei spaventosi crampi.

Il venditore tramite call center lavora per otto ore e fa turni mattutini o serali, offre assicurazioni sulla vita, carte di credito, tariffe telefoniche vantaggiose, diplomi universitari, bistecche di manzo per una paga che va dai 4,50 ai 6,00 Euro l’ora . Ha il vantaggio di parlare, seppur brevemente, con persone di ogni genere e di ogni dove, ma col rischio che un potenziale cliente alla fine della telefonata dimentichi quanto gli è stato detto durante la conversazione.

Chi fa inserimento dati guadagna dai 7.60 ai 12.80 Euro l’ora e non deve fare altro che leggere e battere su una tastiera, col vantaggio di lavorare con strumenti moderni ed aggiornati e di potere sentire musica in cuffia, ma con la probabilità di contratture della schiena e delle spalle, di affaticamenti della vista e la possibilità di contrarre la sindrome del tunnel carpale, di soffrire di disturbi della coscienza e di scivolare nel delirio.

Alla luce del  libro di Racz forse al mattino, svegliandoci per andare al lavoro, non penseremo più che il nostro lavoro ci da’ ai nervi!