Le donne si confermano “angeli del focolare”: loro cucinano e puliscono, gli uomini innaffiano le piante

Pubblicato il 10 Novembre 2010 10:04 | Ultimo aggiornamento: 10 Novembre 2010 11:31

E’ ancora la donna “l’angelo del focolare”: come rilevano i dati dell’Istat, in tre casi su quattro sono proprio le donne a reggere sulle proprie spalle il peso delle incombenze familiari. I numeri dell’Istat sono stati diffusi alla Conferenza nazionale della famiglia.In particolare le donne passano più tempo in cucina, mentre gli uomini prediligono la cura delle piante.

Il dato, riferito al biennio 2008-2009, è di poco più basso di quello registrato nel 2002-2003 che era del 77,6%. Per l’Istituto centrale di statistica, ”persiste dunque una forte disuguaglianza di genere nella divisione del carico di lavoro familiare tra i partner. L’asimmetria nella divisione del lavoro familiare è trasversale a tutto il Paese, anche se nel Nord raggiunge sempre livelli più bassi. Le differenze territoriali sono più marcate nelle coppie in cui lei non lavora. L’indice assume valori inferiori al 70% solo nelle coppie settentrionali in cui lei lavora e non ci sono figli, e nelle coppie in cui la donna è una lavoratrice laureata (67,6%).

L’impegno dell’uomo migliora nelle coppie in cui la moglie lavora e dove ci sono figli. Infatti, rispetto a sei anni prima, l’asimmetria rimane stabile nelle coppie in cui la donna non lavora (83,2%). Cala, invece, di due punti percentuali nelle coppie con donna occupata, passando dal 73,4% del 2002-2003 al 71,4% del 2008-2009. Tale calo riguarda sostanzialmente le coppie con figli: in presenza di due o più figli l’indice passa, infatti, dal 75% al 72,2%.

Per la donna quindi continua il contenimento del lavoro familiare: la durata del lavoro cala di 15 minuti. Questo calo però non riguarda tutte le donne: si concentra sulle madri ed in particolare sulle madri lavoratrici per le quali il lavoro familiare scenda da 5 ore 23 minuti a 5 ore 9 minuti. Nello stesso periodo, per gli uomini il lavoro familiare e’ stabile (1 ora 43 minuti), mentre diminuisce il numero di quanti, in un giorno medio, svolgono almeno un’attività di lavoro familiare (dal 77,2% al 75,9%). Solo in presenza di figli e di una partner occupata si evidenzia un incremento di 9 minuti (da 1 ora 55 minuti a 2 ore 4 minuti).

Le donne si dedicano maggiormente a cucinare, pulire la casa, lavare e stirare. Le attività svolte prevalentemente dagli uomini sono quelle della manutenzione della casa e dei veicoli (solo il 5,1% delle ore è svolto dalle donne) e della cura delle piante ed animali (il 70,3% delle ore e’ svolto dagli uomini).