Lifting: donne, bisogna rifarsi o no ad una certa età? Ministro Gb vota “no”

di Maria Elena Perrero
Pubblicato il 23 settembre 2014 11:42 | Ultimo aggiornamento: 23 settembre 2014 15:54
Donne, bisogna rifarsi o no ad una certa età? Il sondaggio

Helen Mirren

ROMA – E’ giusto che le donne si rifacciano? O sarebbe meglio che avessero un po’ più di autostima e la finissero di ricorrere al bisturi per ogni segno del tempo? La questione torna alla ribalta dopo la presa di posizione di Jo Swinson, responsabile del ministero britannico per le donne e per la parità dei sessi. Swinson, liberaldemocratica di 34 anni, è nota, almeno oltre Manica, per aver invitato i genitori a non fare troppi complimenti ai figli legati all’aspetto fisico, per non passare loro il messaggio che si riduca tutto o quasi ad una questione si apparenza. E adesso, dopo che l’ultimo sondaggio rivela che più di una britannica su due di “mezza età” non si piace ed è pronta a ricorrere al bisturi, chiede alle femmine di tutte le età di concentrarsi sull’autostima piuttosto che sulla chirurgia. E questo proprio nel Regno Unito, uno dei Paesi in cui l’uso di lettini e lampade abbronzati fa più vittime da melanoma.

Se l’abbronzatura è apprezzata universalmente, i chili di troppo, le rughe e i capelli bianchi sono un problema soprattutto femminile. E tra le britanniche lo sono per più di una donna su due, il 57% di quelle tra i 34 e i 49 anni. Peggio che tra le adolescenti e le ventenni, universalmente note per essere assai poco in pace con se stesse, in quanto a rapporto con il proprio fisico.

Per le britanniche, invece, l’età più difficile è quella a cavallo tra i quaranta e i cinquanta. Quella, per capirci, in cui inizia il confronto con le donne più giovani. Eppure che il tempo passi non è una novità. E certo non è nemmeno contro natura. Contro natura sono certe bocche che paiono canotti, certi seni sproporzionati su corpi gracili al limite dell’anoressia, fronti piallate e guance gonfie da Heidi su corpi di donne che hanno vissuto qualche decennio.

L’armonia e l’estetica si slegano dalla chirurgia estetica, che forse sarebbe meglio definire plastica tout court. Persino il photoshop che dovrebbe accentuare la bellezza a volte ha l’effetto opposto, con risultati che paiono più degni di un film dell’orrore, o quanto meno di fantascienza.

Ma se le donne non si trovano a loro agio con il proprio corpo che dovrebbero fare? Affidandosi al bisturi non fanno male a nessuno. O forse sì. Veicolano il messaggio che le donne non possano invecchiare, non possano essere sovrappeso, non possano discostarsi da certi canoni. E così le Helen Mirren, Maryl Streep ed Emma Thompson citate da Swinson diventa eroine moderne. L’autostima forse non ce l’hanno particolarmente spiccata nemmeno loro. Ma hanno l’intelligenza di capire che fermare il tempo che passa è una partita persa.

Donne, bisogna rifarsi o no ad una certa età? Il sondaggio

[SURVEYS 298]