Donne o uomini, nessuno è etero al 100%

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 marzo 2018 7:39 | Ultimo aggiornamento: 15 marzo 2018 16:42
Donne o uomini, nessuno è etero al 100% (foto Ansa)

Donne o uomini, nessuno è etero al 100% (foto Ansa)

ROMA – Donne o uomini, nessuno è etero al 100%, uno psicologo della Cornell University sostiene che nella maggior parte delle società, l’eterosessualità è vista come la “norma”, ma dallo studio è emerso che le persone sono attratte da entrambi i generi; mette in discussione le definizioni rigorose sulla sessualità e osserva che non ci sono categorie ma andrebbe considerata come varianza di orientamento sessuale.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela

Ritch C Savin-Williams, autore dello studio e psicologo specializzato in studi di genere, sottolinea che ci sono ancora difficoltà rispetto al  concetto di bisessualità, in particolare quando si tratta di uomini.
Secondo lo psicologo, le giovani generazioni di uomini sono sempre più aperte a “confini più liberi”: 40 intervistati pur sostenendo di essere “etero”, hanno ammesso di intrattenere relazioni con altri uomini, scrive il Daily Mail.
Nello studio, pubblicato sul Journal of and Social Psychology, Savin-Williams ha esaminato i volontari, identificati come maschi o femmine.
Ha mostrato loro dei porno che coinvolgevano degli uomini, altri con le donne e misurato la dilatazione delle pupille, un indicatore dell’eccitazione sessuale.

Le pupille delle donne si dilatavano osservando uomini con donne e donne con donne.
Le pupille degli uomini si dilatavano sia guardando le donne mentre si masturbavano sia quando si trattava di uomini, indipendentemente dalle preferenze dichiarate.
“Pensavamo che la bisessualità fosse solo un fenomeno femminile” ma la ricerca mostra che non è così.
In uno studio precedente, Savin-Williams ha rilevato che tra il 2 e l’11% degli adulti aveva riferito di provare pulsioni omosessuali.
Tuttavia, ritiene che tale cifra sottovaluti la fluidità sessuale e sottolinea che in base a una cultura radicata, le donne possono essere bisessuali ma non gli uomini: il che significa che la maggior parte dei maschi non esprime apertamente la bisessualità.
“Se un uomo dovesse provare attrazione per un altro uomo non lo direbbe mai”.