Editoria: Begani (Agci) sta con Conte e chiede più fondi ai giornali locali

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 Settembre 2019 5:40 | Ultimo aggiornamento: 16 Settembre 2019 10:40
Editoria: Brenno Begani (Agci) sta con Conte e chiede fondi ai giornali locali

Giuseppe Conte alla Fiera del Levante in una foto Ansa

ROMA – “La disponibilità manifestata dal Presidente Conte, pronunciata in occasione della Fiera del Levante, per sostenere il pluralismo, è un punto di partenza utile per un confronto senza pregiudiziali”. Lo ha dichiarato Brenno Begani, presidente dell’Associazione Generale delle Cooperative Italiane, che ricorda come anche il presidente Mattarella più volte abbia sottolineato il valore dell’informazione.

Secondo Begani: “Tagliare fondi alla voce editoriale del territorio, delle comunità locali, costituisce un vero e proprio “sequestro dell’informazione”, un attentato al pluralismo, un incentivo pericoloso e devastante tale da provocare ulteriore e grave disoccupazione nel settore. Agci dichiara fin d’ora la propria disponibilità al confronto ma che dovrà essere libero, senza vincoli precostituiti e senza “occhiali ideologici”.

“Ad Andrea Martella, neo sottosegretario di Stato, con delega all’editoria– conclude Begani – l’augurio di buon lavoro accompagnato dall’auspicio di poter condividere soluzioni che valorizzino e non penalizzino l’informazione che costituisce uno dei pilastri fondamentali della democrazia e del pluralismo”.

Andrea Martella, nuovo sottosegretario con delega all’Editoria.

Parlamentare nelle precedenti quattro legislature, cinquantuno anni appena compiuti, anima del centrocampo della nazionale parlamentari di calcio, Andrea Martella è il nuovo sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega all’editoria. Attualmente coordinatore della segreteria del Pd di Nicola Zingaretti, Martella è stato anche coordinatore della mozione di Andrea Orlando alle primarie del 2017, e da allora fa parte di questa area del Pd.