Gioco legale, Leonardo Ghizzoni ad Agimeg: “Distanziometro inefficace contro la ludopatia”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 Ottobre 2020 8:08 | Ultimo aggiornamento: 20 Ottobre 2020 8:08
Gioco legale in Italia, Leonardo Ghizzoni ad Agimeg: "Distanziometro inefficace contro la ludopatia"

Gioco legale, Leonardo Ghizzoni ad Agimeg: “Distanziometro inefficace contro la ludopatia” (Foto da video)

Emilia Romagna: Fabio Felici, direttore Agimeg intervista Leonardo Ghizzoni che denuncia la difficile situazione che stanno vivendo sale bingo, scommesse e slot/vlt. 

Leonardo Ghizzoni (dell’Associazione Res Cogitans, titolare di agenzia e consulente in Emilia Romagna per numerose sale) spiega ad Agimeg: “a causa della legge regionale dell’Emilia Romagna oltre il 50% delle attività di gioco legale della regione hanno chiuso o sono state delocalizzate nonostante è provato dall’Istituto Superiore della Sanità che il distanziometro non è assolutamente efficace per ridurre la ludopatia”.

Inoltre – continua Ghizzoni “la normativa sta provocando una notevole riduzione dei posti di lavoro e a volte, trattandosi anche di piccole attività a conduzione familiari, sono intere famiglie a pagarne le conseguenze”. Lo scenario raccontato da Ghizzoni delinea una situazione complicata per tutto il comparto gioco legale e per tutte le persone e i lavoratori coinvolti nella filiera.

“La speranza è che intervenga al più presto una normativa nazionale. Vorremmo poter pensare di portare avanti questo lavoro nei prossimi anni e purtroppo ad oggi questo non ci è consentito.  In seguito alle manifestazioni che abbiamo condotto – unitamente ad altre associazioni – stiamo continuando il dialogo con la Regione perché riteniamo che è nostro dovere di cittadini cercare di modificare una legge ingiusta e iniqua che colpisce solo alcune tipologie di gioco e inefficace in quanto incapace di risolvere il problema della ludopatia.”