facebook

I gay italiani “incoronano” Margherita Hack personaggio dell’anno 2010

hack

Margherita Hack

Margherita Hack è stata eletta “Personaggio Gay dell’anno 2010″: il premio, istituito dal portale d’informazione lgbt Gay.it, è destinato al personaggio (gay o eterosessuale) che più di altri ”si è esposto per rivendicare i diritti degli omosessuali”. L’onorificenza sarà consegnata all’astrofisica il 12 agosto a Torre del Lago (Lucca) da Alessio De Giorgi, direttore di Gay.it.

Nella motivazione si spiega che il premio è andato a lei ”per il suo impegno culturale e politico a favore della laicità e per le sue posizioni, più volte espresse, a favore dei diritti delle persone lgbt”. Margherita Hack, 88 anni, è una delle menti piu’ brillanti del nostro Paese, si legge nella nota che annuncia il premio, giunto alla nona edizione: ”Laica, atea, si è sempre battuta ed espressa, anche in maniera molto determinata, a favore della laicità dello Stato e contro le posizioni della Chiesa che definisce ‘un’istituzione reazionaria”’, continua la nota.

Nelle passate edizioni il premio è andato al regista Ferzan Ozpetek (2001); alla cantante e conduttrice Amanda Lear (2002); al religioso dimesso dalla chiesa a causa delle sue posizioni non conformi alla dottrina della Chiesa stessa Don Franco Barbero (2003); a Moira Orfei (2004); al presidente della regione Puglia Nichi Vendola (2005); a Vladimir Luxuria(2006); a Maurizio Costanzo (2007) e allo scrittore marocchino Abdellah Taïa (2009).

To Top