Gb, per William e Kate nozze regali in tempo di crisi. E lei assicura: “Non farò mai come Diana”

Pubblicato il 18 Novembre 2010 8:54 | Ultimo aggiornamento: 18 Novembre 2010 12:01

Il principe William e Kate Middleton

Kate Middleteon e William d’Inghilterra si sposeranno all’abbazia di Westminster. Lo scrive oggi, 18 novembre, il quotidiano britannico Daily Mail. Smentita quindi l’ipotesi di una cerimonia alla cattedrale ddi San Paolo, e rifiutata – sembra – l’offerta del sindaco di Londra John Livingstone di celebrare le nozze reali al Comune.

Le voci si erano diffuse anche per i timori di spese eccessive per la celebrazione. Il matrimonio di William e Kate costerà almeno cento milioni di euro (80 milioni di sterline) soltanto in spese di sicurezza: se saranno messe a carico della regina Elisabetta, potrebbero prosciugare le riserve di casa reale destinate a finanziare nel 2012 il Giubileo di Diamante per i 60 anni dell’avvento al trono della sovrana.

Il lato positivo, però, è che le nozze faranno girare l’economia britannica, portando addirittura 625 milioni di sterline in turismo, souvenir, e il relativo indotto.

Di certo, quel che sta facendo girare adesso il fidanzamento ufficiale è una valanga di gossip. Non ne è rimasta immune neppure Tina Brown, già direttore di Vanity Fair e del New Yorker, oggi numero uno del Daily Beast. Brown, autrice anche di una approfondita biografia su Lady Diana, rivela che la futura sposa è riuscita a convincere sua maestà Elisabetta che non sarà una copia della sua defunta suocera: niente scandali, niente fotografi, niente anticonformismo.

Poi una considerazione: la storia d’amore fra William e Kate è una perfetta operazione di marketing in tempi di austerità. La storia di una Cenerentola del ventunesimo secolo, una commoner che si unisce al principe secondo in linea ereditaria, avvicinerebbe, per Brown, la casa reale al popolo.

[gmap]