Edu-Cost, l’algoritmo che ti dice il costo degli studi di tuo figlio

Pubblicato il 20 ottobre 2011 15:02 | Ultimo aggiornamento: 20 ottobre 2011 16:49

MILANO, 20 OTT – Se il bimbo ha 3 anni, vive a Milano e progetta mulini a vento con i mattoncini giocattolo, per farlo diventar ingegnere ambientale specializzato in energia energetica i genitori dovranno metter da parte più o meno 25 mila euro. Per fare invece di una bimba romana di 6 anni, una dentista, serviranno alla famiglia risparmi per 17 mila euro. Sale a quota 28 mila euro la somma da metter da parte per liberare il fotografo nascosto in un bambino torinese di 8 anni.

Che sia per pura curiosità o per organizzare nel concreto il budget familiare pluriennale, sul sito www.grandipiccoli.it, realizzato da Ina Assitalia (gruppo Generali), è possibile calcolare un preventivo dei costi di educazione dei figli. Il conteggio viene fatto grazie a un algoritmo particolare (Edu-Cost), il primo del genere in Italia, e sulla base di un database certificato che considera tutte le possibili variabili di costo dello studio universitario, dalle tasse, ai materiali didattici, fino ai trasporti e agli eventuali costi di soggiorno per frequentare l’università fuori sede.

Si tiene conto di quasi 2.000 corsi di studio tra università, master post universitari, anche all’estero, accademie e istituti di istruzione superiore, e ricerche di settore qualificate (Federconsumatori) per la stima del costo della vita dei corsi in sede durante la frequenza dei corsi in sede o fuori sede. L’Edu-Cost, il “preventivatore” dei costi di educazione, spiega Ina Assitalia, verrà costantemente aggiornato per tener conto dei cambiamenti del sistema di istruzione.