Germania/ Benvenuti a Umsont Laden, il negozio di Berlino dove tutto è gratis. Pensato per chiunque “ne abbia davvero bisogno”

Pubblicato il 5 agosto 2009 21:25 | Ultimo aggiornamento: 5 agosto 2009 21:25

Si scrive Umsonst Laden, si legge negozio dove tutto è gratis ed è a Berlino, tra Mitte e Prenzlauerberg, i quartieri a ridosso dell’ex muro dove fino a vent’anni fa vivevano gli operai della Germania comunista, mentre oggi ci abitano famiglie benestanti e professionisti di moda e media.

Un negozio concepito per un mondo senza soldi: qui ci sono libri, monitor di computer, piatti ma è tutto gratis. Qualcuno li lascia, in buono stato e qualcun altro, «se ne ha davvero bisogno» – dice un cartello – può portarli via, senza pagare.

I locali, di 30 metri quadri, fanno parte di un palazzo occupato dopo il crollo del muro. È a ”Brunnenstrasse 183”, indirizzo e nome della comune dove giovani e anziani vivono insieme, aiutandosi a vicenda. L’edificio è una macchia colorata, dipinta dagli occupanti, in mezzo a studi di liberi professionisti e negozi alla moda.

La «forma di protesta contro il capitalismo, aperta a clienti sia in Mercedes, sia in bicicletta», come si legge sul cartello all’entrata, potrebbe però finire presto. Il proprietario non accetta l’affitto simbolico che pagano gli occupanti, per non formalizzare la loro presenza e ha anche fatto causa per lo sgombero.

L’Umsonstladen può rimanere aperto fino a settembre, termine spostato il mese scorso dalla procura di Berlino. Se poi il negozio anticapitalista sopravviverà, è incerto.