Giampiero Mughini: “Ho avuto rapporti a tre. E adoro guardare film hot con la mia compagna”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 maggio 2018 23:22 | Ultimo aggiornamento: 25 maggio 2018 23:22
Giampiero Mughini: "Ho avuto rapporti a tre. E adoro guardare film hot con la mia compagna"

Giampiero Mughini: “Ho avuto rapporti a tre. E adoro guardare film hot con la mia compagna”

ROMA – Show di Giampiero Mughini a La Zanzara su Radio24. Il giornalista ha rivelato dettagli piccanti della propria vita intima: [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] “Mi è capitato di fare sesso a tre con due donne, sono delizie della vita. Non credo ci sia essere umano che non ha visto un film porno con la sua donna, fatta eccezione per il Papa e altri tre”.

“La cosa più estrema che ho fatto nella mia vita? Un paio di volte o più dei giochi a tre, ha confidato il giornalista a Giuseppe Cruciani. Roba da scuola elementare, assolutamente. Una cosa semplicissima. Sono delizie della vita, non vedo perché uno se le debba togliere. Si campa una volta sola. Erano due donne. Altra delizia è vedere un film porno con la propria compagna.  E’ un cerimoniale importantissimo, penso non ci sia essere umano, forse Papa Ratzinger e altri due, tre, ma sennò è una delizia a cui non vedo perché ci si dovrebbe sottrarre. Ho avuto anche la perversione di guardare la mia compagna che fa sesso con un altro. Non l’ho mai praticata, ma l’immaginazione dev’essere libera”.

Poi a Mughini è stato letto un passaggio dell’ultimo libro di Massimo Fini sul cunnilingus (“Che uno si inginocchi fra le gambe di una donna e, come un cane, la lecchi, è cosa indegna di un uomo… Checché se ne pensi le donne non ne vanno poi così pazze”): “Il cunnilingus è una cosa sublime per una donna, straordinariamente interessante e suggestivo per l’uomo. Le donne non ne vanno pazze? Ma cosa dice questo povero idiota, lascialo perdere. Ma povero idiota, non sa di cosa sta parlando. L’idea di fare godere così una donna è una delle più grandi sensazioni di vitalità, di comunicazione elettrica. Massimo Fini metà delle cose che dice sono delle boutade e lui spera che suscitino un certo bordello, purtroppo non sa vivere la vita della semplicità e della nettezza. Deve strabordare. Gli auguro ogni bene beninteso. La donna più sensuale che io abbia conosciuto dopo cinque minuti della prima volta con voce sensibile e tenera mi disse leccami”.

Poi se la prende con Matteo Salvini e la flat tax: “Salvini dice che farà l’opposto dell’Europa? Sono dilettanti allo sbaraglio. Sono pagliacciate. Sono cose che non hanno alcun senso. Non è che possiamo andar dietro ad ogni sciocchezza che vien detta da questi dilettanti allo sbaraglio. Sarebbe meglio essere governati dai tedeschi, senza alcun dubbio. Meglio la Merkel, se governa bene la Germania farebbe altrettanto bene con l’Italia. Ve lo dice uno che se approvassero la flat tax pagherebbe 30-40 mila euro di tasse in meno. Ma non voglio. Perché so che così non ci sarebbero i soldi per pagare i vigili urbani, i maestri di scuola, i medici”.

Poi attacca sulla denuncia presentata dall’avvocato napoletano di Maradona, Angelo Pisani, per l’esposizione allo stadio dei 36 scudetti della Juventus: “Pisani? Non posso dir nulla, ci sono forme assolute d’imbecillità che vanno rispettate. Perché i capolavori d’imbecillità vanno rispettati. L’avvocato di Maradona è un uomo che tiene molto a stare in vetrina, non necessariamente per i suoi meriti. Poi c’è un magistrato dell’antimafia, Maresca, che parla di scudetto illegale della Juventus. Non possiamo scendere così in basso, l’umanità ha Michelangelo ed ha poi questo magistrato napoletano, occupiamoci di Michelangelo. E’ un magistrato burletta. Non diamogli troppo spago, in fondo cercano un po’ di visibilità, i famosi 5 minuti di celebrità”.