Gianni Letta/ Evitare l’odio, Macchiavelli contagi la politica

Pubblicato il 4 maggio 2009 19:00 | Ultimo aggiornamento: 18 maggio 2009 12:36

La politica italiana ‘contagiata’ dal messaggio di Niccolò Machiavelli: è l’auspicio di Gianni Letta, che cita l’autore de ‘Il Principe’ a margine delle letture dei classici all’interno dell’iniziativa della Fondazione De Sanctis “L’eredità di Francesco De Sanctis, un viaggio tra i capolavori della letteratura italiana”, con la quale si inaugura la biblioteca Chigiana, a quanto riporta l’Agi.

Il brano recitato da Laura Morante è tratto appunto da ‘Il Principe’ di Machiavelli e Letta, nel presentarlo, premette:

«Verrà letto il IX capitolo del ‘Principe’ di Machiavelli, dal titolo ‘de contemptu et odio fugiendo’, uno scritto attualissimo. Sembra dei giorni nostri perché tradotto significa ‘come si abbia a fare per evitare lo sprezzo e l’odio’ e io aggiungo ‘in politica’».

«È un ammonimento – sottolinea il sottosegretario alla presidenza del Consiglio – che io spero possa andare oltre questa sala, questa biblioteca, e contagiare finalmente la politica italiana».