Gioco, in Emilia Romagna 509 controlli: irregolarità nell’8,25% dei casi

di redazione Blitz
Pubblicato il 26 giugno 2019 14:23 | Ultimo aggiornamento: 26 giugno 2019 14:23
Gioco, in Emilia Romagna 509 controlli: irregolarità nell'8,25% dei casi

Gioco, in Emilia Romagna 509 controlli: irregolarità nell’8,25% dei casi

BOLOGNA – Lotta al gioco d’azzardo illegale in Emilia Romagna. L’attività operativa dei Reparti nel contrasto al gioco illecito è diretta a contrastare tutte le implicazioni dei fenomeni di illegalità connessi: dal mancato pagamento dei tributi previsti, all’assenza delle concessioni e autorizzazioni di legge, alla corrispondenza delle caratteristiche dei giochi rispetto ai requisiti previsti dalla normativa, all’infiltrazione di organizzazioni criminali nella gestione delle attività lecite e illecite, spesso utilizzate come canale per il riciclaggio di proventi derivanti da altre attività criminose.

Su 509 interventi effettuati presso sale giochi e centri di scommesse al fine di controllare il regolare adempimento delle disposizioni di legge vigenti nello specifico settore, sono state riscontrate irregolarità nello 8,25% dei casi.

A Bologna, in materia di contrasto al gioco e alle scommesse clandestine, sono stati effettuati 113 interventi (di cui 10 irregolari), al fine di controllare il corretto adempimento delle disposizioni di legge vigenti nello specifico settore. Sono stati, inoltre, denunciati 9 soggetti e sequestrati un pari numero di congegni da gioco ed individuati 85 punti clandestini di raccolta delle scommesse. Mentre, a Ravenna, nel settore dei giochi e delle scommesse illegali, i controlli eseguiti sono stati 61 con 4 violazioni rilevate.

5 x 1000

I dati sono stati divulgati in occasione delle celebrazioni, a Fermo, del 245° anniversario della Fondazione della Guardia di Finanza. In tale occasione sono stati divulgati i dati dell’attività delle Fiamme Gialle svolta nell’ultimo anno e mezzo. (Fonte: Agimeg)