Gli uomini sono come i mandrilli, seguono gli odori per la scelta del partner sessuale

Pubblicato il 4 agosto 2010 14:13 | Ultimo aggiornamento: 5 agosto 2010 12:53

Se per le donne la scelta del partner sessuale è una questione di colori, il rosso eccita il genere femminile, per il genere umano sono gli odori geneticamente rilevanti per la scelta del proprio partner. Lo rivela uno studio condotto da un’equipe internazionale e pubblicata in Proceedings of the Royal Society B. Parte di una ricerca su un gruppo di geni che formano il ‘complesso maggiore di istocompatibilita” (MHC), lo studio ha evidenziato il legame tra tali geni mhc e gli odori nei primati.

I due elementi, secondo gli scienziati, sono strettamente correlati. Tanto che, i primati (la specie considerata nella ricerca sono i mandrilli), che per scegliere un compagno cercano gli odori più compatibili ai loro, si lascerebbero guidare proprio dai geni mhc. Laddove infatti il gruppo di geni è simile, sono simili anche gli odori e quindi i mandrilli sono portati a scegliersi per l’accoppiamento.

 Tale scoperta, secondo gli studiosi diretti da Leslie Knapp, professore dell’Università di Cambridge potrebbe essere un valido sostegno per la teoria secondo cui anche negli uomini avverrebbe lo stesso. ”Possiamo dedurre – ha detto il professore – che i nostri antenati potrebbero essersi basati sull’olfatto nello stesso modo dei primati e anche se pensiamo che l’aspetto e i suoni abbiano un ruolo importante nella scelta di un compagno, in realtà anche l’olfatto è importante”.